Vigilia di Natale: idee per un menu light e veloce

folder_openAlimentazione, Cucina, Ricette
commentNessun commento

Ci siamo: il Natale è ormai alle porte! Quest’anno, però, intagliato su uno sfondo un po’ amaro. Spostamenti limitati e restrizioni sul numero di persone ammesse sotto un unico tetto ci costringono ad allontanarci dall’idea, più che consolidata nella nostra tradizione, di quelle tavolate lunghe e ricche che da sempre caratterizzano le festività natalizie. Ciò nonostante, non vogliamo abbatterci. Anzi, ci adattiamo, un po’ come abbiamo fatto naturalmente nel corso di tutto il 2020. E adattarci forse non sarà poi così male: cogliamo l’opportunità per organizzare una cena più soft e rilassata. Meno piatti, più leggeri ed economici, alla portata di tutti. Oggi, ti proponiamo un menu gustoso e invitante per la cena del 24, ma senza le pretese di un cenone all’insegna degli eccessi. Il lato positivo della medaglia? Meno sforzi e meno piani, più leggerezza e benessere per il nostro organismo! Protagonista assoluto il pesce, perché la tradizione vuole sempre la sua parte. Abbiamo scelto materie prime meno impegnative per i portafogli, ma che soprattutto si prestano per preparazioni veloci e facili da eseguire, per un menu soddisfacente ma moderato: 2 antipasti e 1 secondo accompagnato da contorno detox e stagionale! 3, 2, 1… alla scoperta della nostra cena light della Vigilia!

Alici gratinate al forno

Ingredienti (4 persone)

800 g di alici fresche, 10 pomodorini datterini/ciliegini, 2 bicchieri di vino bianco secco, pangrattato, olio, aglio, prezzemolo, sale e pepe nero q.b.

Procedimento

Per prima cosa, pulisci le alici privandole di testa, lisca e interiora, lavale bene e asciugale. Prepara quindi la gratinatura: mischia in una ciotola il pangrattato con un trito di prezzemolo e agli. Prendi una pirofila da forno sufficientemente capiente e spennellala sul fondo con olio EVO. A questo punto, disponi in modo compatto le alici, aggiustale di sale e pepe, aggiungi un’altra spolverata di pangrattato e i pomodorini tagliati a metà, disponendoli omogeneamente. Concludi con un giro di olio EVO e inforna a forno preriscaldato a 180°, modalità statica. Dopo i primi 5 min, tira velocemente fuori la teglia e bagna le alici con il vino bianco. Rimetti in forno e lascia cuocere per altri 25 min, usando la modalità grill solo negli ultimi 5 min per renderle ben dorate e asciutte.

Tartare di orata con limone e maggiorana

Ingredienti (4 persone)

600 g di filetto di orata precedentemente pulito e spellato, 2 limoni non trattati, maggiorana fresca, olio, sale e pepe bianco q.b.

Procedimento

Inizia preparando un’emulsione con olio EVO, la scorza e il succo dei limoni e le foglioline di maggiorana. Controlla che non siano rimaste lische nel pesce massaggiando delicatamente il filetto con la punta delle dita. A questo punto, passa al taglio: riduci il filetto a cubetti più o meno grandi in base ai gusti, utilizzando un coltello ben affilato e a lama liscia. Condisci i cubetti con l’emulsione in una ciotola, per poi suddividerli in porzioni da 150 g ciascuna. Con l’aiuto di un coppa pasta, impiatta le tue tartare aggiungendo sul finale un altro po’ di scorza grattugiata e qualche altra foglia di maggiorana, aggiustando di sale e pepe.

Salmone al cartoccio con zenzero e agrumi

Ingredienti (4 persone)

4 filetti di salmone, 1 arancia e 1 limone (scorza), 1 pezzo di radice di zenzero, timo fresco, olio, sale e pepe nero q.b.

Procedimento

Per facilità, ti consigliamo di acquistare i filetti già spinati così da evitarne la pulizia. Inizia dallo zenzero: con un pelapatate, rimuovi la buccia esterna e grattugialo finemente. Disponi i filetti di salmone su carta forno e condiscili con olio EVO a filo, sale, pepe nero, timo fresco, le scorze degli agrumi grattugiate e lo zenzero. All’interno di ogni cartoccio, aggiungi qualche fettina di limone e arancia e un gambo intero di timo fresco per ottenere un aroma ancora più deciso. Chiudi i cartocci a caramella, disponili su una teglia da forno e infornali a forno statico preriscaldato a 180° per circa 20 min (assolutamente sconsigliata la modalità ventilata, per evitare di seccare la carne all’interno).

Carciofi crudi in insalata

Ingredienti (4 persone)

4 carciofi, 50 g di bottarga di muggine sottovuoto (opzionale), 2 limoni non trattati, olio, prezzemolo, sale e pepe nero q.b.

Procedimento

Ti proponiamo questo piatto come contorno, ma potrai consumarlo anche come prima portata per un maggior effetto detox! Pulisci i carciofi rimuovendo le foglie esterne più dure e i gambi, quindi taglia ciascun carciofo a metà e poi a fettine sottili. Man mano che procedi, trasferiscili in una ciotola con acqua e limone onde evitare che si anneriscano, dove dovrai lasciarli per circa mezz’ora. A questo punto, sgocciolali e asciugali in carta assorbente. Prepara un’emulsione con olio, succo dei limoni, prezzemolo tritato, sale e pepe. Disponi i carciofi su un piatto da portata e condiscili con l’emulsione, aggiungendo (se di tuo gradimento) della bottarga fresca tagliata a scaglie.

Tags: , , , , , , ,

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu