MIX DI BULGUR E QUINOA CON MELOGRANO E NOCI

folder_openCucina
commentNessun commento

Il mese di settembre – lo avvertiamo sulla nostra pelle – segna il brusco passaggio tra un’estate vivace e spensierata e un autunno nostalgico eroutinario. Ma settembre è anche – guardiamo al lato positivo – il mese degli inizi. Quindi, non perdiamoci d’animo e concentriamoci su cosa poter fare per rendere questa stagione meno piatta. I buoni propositi servono proprio a questo: motivarcie ripartire con più positività. Primo dei buoni propositi, rimettersi in forma e riprendere dei ritmi adatti a una vita equilibrata, a partire dall’alimentazione. Perché questo mese, che cipiaccia o meno, qualcosa di positivo lo porta: nuovi alimenti di stagione, ricchi di vitamine e nutrienti essenziali a compensare le carenze auto-inflitte nei mesi estivi! Uva, melograno, susine, pere, funghi porcini, zucca e noci fresche per sbizzarrirci nella preparazione di nuove ricette che ci stimoleranno ad abbracciare i colori, i profumi e i sapori di questi primi mesi di ripresa.

La ricetta di questo giovedì prende vita proprio dalla stagionalità autunnale e dalla voglia di rimettersi in carreggiata con uno spirito nuovo e mai annoiato. Protagonista indiscusso di questa giornata, un alimento di stagione sano, leggero, gustoso e colorato, e soloapparentemente insolito in una preparazione salata:il melograno. Noto per essere un potente antiossidante eantinfiammatorio, il melograno è un frutto ricchissimo di vitamine, in particolare C, K e vitamine del gruppo B, proteine, carboidrati complessi e potassio, e presenta un apportocalorico ridotto (circa 80 kcal per 100 g). Rinomate le sue proprietà antitumorali, legate all’elevato contenuuto di tannini e polifenoli che aiutano a combattere i radicali liberi. Grazie al suo succo, che agisce come anticoagulante naturale, il melograno è poi un ottimo alleato contro le malattie cardiovascolari e il colesterolo LDL (quello cattivo, per capirci). Ultimi, non per importanza, i suoi poteri anti disturbi gastrointestinali, che lo rendono miracoloso contro stitichezza, nausea e reflusso – soprattutto utilizzandone i semi come decotto – ma anche contro la stitichezza – in questo caso sfruttandone il succo.

Nella nostra ricetta, tutti gli effetti benefici del melograno vengono valorizzati dalla presenza di due co-protagonisti, altrettanto miracolosi: il bulgur, ricco di fibre, vitamina A e sali minerali, e la quinoa, fonte di vitamine del gruppo B, vitamina C ed E, ferro, proteine e amminoacidi essenziali per il corretto funzionamento del nostro organismo. A conferire croccantezza e gusto – che mai devono mancare – un generoso trito di noci , a settembre più fresche che mai e ricche, tra l’altro, di acidi grassi omega 3 contro colesterolo cattivo e infiammazioni. Vediamo insieme come prepararlo!

Ingredienti (per 2 persone)

  • 80 g di quinoa bianca

  • 80 g di bulgur

  • ½ melograno grande

  • 1 manciata di noci tritate

  • ½ limone non trattato (scorza e succo)

  • 3 cucchiai pieni di olio evo

  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato

  • 1 cucchiaio di menta tritata

  • sale e pepe q.b.

Procedimento

Preparazione semplicissima: nulla da cuocere eccetto bulgur e quinoa, Inizia quindi dagli unici alimenti che necessitano di cottura: sciacqua quinoa e bulgur sotto acqua fredda e versali in due pentole separate, coprendo entrambi con il doppio dell’acqua rispetto al peso (160 ml per ciascuno). Per il bulgur, dovrai semplicemente utilizzare acqua bollente senza accendere i fornelli e lasciarla assorbire completamente per circa 20-30 min. Per la quinoa, invece, dovrai portare l’acqua a ebollizione e lasciar cuocere con il coperchio a fiamma bassa per circa 12-15 min. Una volta pronti, lasciate riposare sia bulgur che quinoa e sgranatene i chicchi con i lembi di una forchetta, eventualmente aggiungendo un giro d’olio per evitare che si attacchino. Il gioco è fatto! A questo punto, non ti resta che sbucciare il melograno, ricavarne i chicchi e riunire bulgur, quinoa e melograno in una ciotola, condendo con olio, succo di limone, menta, prezzemolo, noci tritate, sale e pepe e avendo cura di mescolare accuratamente, eventualmente aggiungendo olio/succo di limone se il mix dovesse risultare ancora troppo secco. Impiatta e servi aggiungendo una grattata di scorza di limone e delle foglioline di menta fresca!

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu