Menù afrodisiaco di San Valentino

folder_openAlimentazione, Benessere, Cucina, Ricette
commentNessun commento

Da sempre, il cibo è alleato dell’amore: un’efficacie arma di corteggiamento in grado di stimolare i sensi e far ritrovare il desiderio e la voglia di condivisione che a volte, col tempo, tendono ad affievolirsi. Candele profumate, luci soffuse, musica di sottofondo, forme, colori, odori e sapori diversi a riempire eleganti piatti da portata in occasione di una cena romantica. Una cena, perché no, a base di cibi afrodisiaci. Tra mito e realtà, il termine “afrodisiaco” ha sempre incuriosito un po’ tutti noi, scettici e non, epicurei o spirituali, istigandoci al tentativo. Ecco perché oggi, insieme, studieremo un menù ad hoc da condividere con la persona che ami!

Cibo afrodisiaco: crederci o no? – Come ogni dimensione che in un certo senso si allontana da quella più tangibile e realistica della vita, anche questa ha destato dubbi e ne lascia alcuni ancora aperti. L’azione di certi cibi è davvero afrodisiaca? In parte ci interessa la scienza, in parte no. In fin dei conti, specie in amore, ciò che conta è il fattore psicologico: immaginazione, complicità, gioco e sensualità. Alcuni cibi, in buona sostanza, sarebbero in grado di stimolare la sensualità e la libido sia nell’uomo che nella donna. In che modo? Potenziando i meccanismi fisiologici che danno origine al desiderio. Di fatto, i cibi afrodisiaci funzionano perché agiscono da vasodilatatori (migliorando la circolazione sanguigna, esercitano un effetto nei confronti della libido) o da regolatori ormonali, oltre a contenere sostanze nutritive che aiutano a preservare la salute degli organi sessuali e aumentano la temperatura corporea, il battito cardiaco e l’energia fisica.

Quali sono? – Asparagi, avocado, fichi, fragole, caviale, ostriche e molluschi, peperoncino, zafferano, zenzero, tartufo, mandorle e, bevanda afrodisiaca per eccellenza, champagne. Il nostro menù di oggi, che esce un po’ fuori dagli schemi perché un po’ di relax ogni tanto ci vuole, ne vede protagonisti alcuni. Scopriamo insieme i nostri piatti sensuali (per sole due persone, sia chiaro)!

Tartine con avocado, caviale, mandorle ed erba cipollina (+ coppa di Champagne)

Ingredienti – 1 avocado medio maturo, 2 fette di pane di segale, 4 cucchiai rasi di caviale nero, 4 cucchiaini di mandorle a scaglie, pepe nero, limone, erba cipollina e olio EVO q.b.

Procedimento – Svuota l’avocado rimuovendone la buccia e il nocciolo, schiaccialo bene con una forchetta e condiscilo con olio, pepe nero, erba cipollina e succo di limone, mescolando bene per amalgamare gli ingredienti, fino a raggiungere una sorta di paté. Con un coppapasta o una tazzina, ricava quattro tartine tonde dalle fette di pane di segale, che andrai a bruscare leggermente in forno preriscaldato a 200 gradi fino a doratura. Componi le tartine: spalma sul pane la crema di avocado, quindi aggiungi su ciascuna un cucchiaio raso di caviale e guarnisci con erba cipollina a piacere. Un aperitivo da accompagnare rigorosamente con una meritata coppa di champagne!

Spaghetti cozze, peperoncino e scaglie di tartufo estivo

Ingredienti – 160 g di spaghetti, 400 g di cozze, 1 spicchio d’aglio, 1 bicchiere di vino bianco secco, peperoncino, olio EVO, sale e tartufo nero estivo q.b.

Procedimento – Inizia dalle cozze: puliscile bene rimuovendone la “barba” e lasciale spurgare per circa 3 ore in una bacinella di acqua fredda con aggiunta di sale fino. Intanto, metti a bollire l’acqua della pasta in una pentola fonda (non aggiungere sale grosso, le cozze conferiranno già un certo grado di sapidità al piatto). Una volta spurgate, fai aprire le cozze: in una padella capiente, fai scaldare in un giro d’olio EVO lo spicchio d’aglio e una manciata di peperoncino, aggiungi i molluschi, alza la fiamma e sfuma con il vino bianco. Lasciale andare finché non si saranno aperte, quindi rimuovile dalla padella, sgusciane la maggior parte lasciandone alcune per la decorazione, e tieni la loro acqua filtrandola con un colino per eliminare eventuali impurità. Riversa l’acqua delle cozze nella padella e butta la pasta, che dovrai scolare a metà cottura facendola poi risottare in padella a fiamma medio-alta, eventualmente aggiungendo altra acqua di cottura. Aggiungi le cozze sgusciate solo durante gli ultimi due minuti di cottura per non farle stracuocere. Impiatta facendo roteare la pasta in un mestolo con l’aiuto di una pinza, guarnisci con le scaglie di tartufo estivo e le cozze con il guscio.

Fragole imbevute nel cioccolato fondente con foglioline di menta

Ingredienti – 10 fragole grandi, 100 g di cioccolato fondente, menta fresca q.b.

Procedimento – Lava le fragole sotto un delicato getto di acqua fredda e asciugale con carta assorbente in modo che il cioccolato possa aderire bene alla superficie. Trita grossolanamente il cioccolato e lascialo cuocere a bagnomaria, mescolando delicatamente finché non sarà sciolto e liscio. Disponi le fragole su una griglia, sopra un vassoio per raccogliere l’eccesso di cioccolato, quindi versa il cioccolato ricoprendole a metà, lasciando libera quella con il picciolo. Dopo circa 10 min il cioccolato si sarà rappreso e potrai servirle, decorandole con qualche fogliolina di menta fresca.

 

Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu