Risotto asparagi e salmone al profumo di limone

folder_openAlimentazione
commentNessun commento

La reclusione continua, ma senza perdersi d’animo. Fuori c’è pur sempre il sole e la primavera, fresca e novella, ci regala nuovi colori e nuovisapori. Portiamo quindi alto l’onore dell’ormai quotidiano #iorestoacasa con proposte culinarie che non annoiano mai,riscoprendo l’amore per la cucina, per il buon cibo e per la salute del nostro corpo-mente – fondamentale ora più chemai! Anche questo giovedì ci vogliamo bene senza tralasciare la linea: carboidrati sì, perché risollevano l’umore, ma cucinati senza troppe aggiunte. Semplicità è la parola chiave dioggi, accompagnata dal must di una tradizione mediterranea che si rispetti: stagionalità.

Spadelliamo, o meglio, risottiamo! L’esecuzione di un risotto a regola d’arte è possibile, purché si seguano poche regole imprescindibili: pazienza e presenza assidua alla postazione dei fornelli, qualità del riso, qualità degli ingredienti cardine a condimento del riso. Ed è proprio qui che la primavera ci ispira. Protagonisti del nostro cremoso primo piatto di oggi sono infatti: gli asparagi, verdura di stagione pereccellenza, costituiti prevalentemente da acqua (dunqueipocalorici) e fibre, ma anche ricchi di antiossidanti, minerali (in prevalenzapotassio), vitamine (soprattutto C) efolati, sostanze che ne garantiscono proprietà lassative, depurative, diuretiche e drenanti (con notevoli benefici della funzione renale ed epatica) e che li rendonoalleati della circolazione e della prevenzione di ipertensione arteriosa, diabete di tipo 2 e infiammazioni, nonché ottimi agenti anti-invecchiamento di pelle e neuroni; e il salmone, fonte proteica a rendere completo il nostropiatto, ricco di calorie “buone” in quanto contenente prevalentementegrassi polinsaturi, nello specificoOmega 3, fondamentali contro ipercolesterolemia,iperglicemia, ipertensione e invecchiamento delle cellule. Il tutto, accompagnato da una generosa grattugiata di scorza di limone, per un tocco di freschezza in più e un colore ancora più vivo!

Ingredienti (2 persone)

– 160 g riso carnaroli

– 150 g asparagi (circa ½ mazzetto)

– 75 g salmone affumicato

– 1 scalogno

– 500 ml brodo vegetale

– 1 bicchiere vino bianco

– 40 g parmigiano Reggiano

– Scorza di 1 limone non trattato

– Olio evo, sale e pepe nero q.b.

Procedimento

Inizia dalla preparazione degli ingredienti principali: pela gli asparagi e rimuovi la parte del gambo legnosa, separa il gambo edibile dalle punte, affettando il primo a rondelle e tagliando a metà le seconde. Affetta il salmone a listarelle molto sottili e tieni da parte. Passa quindi ai fornelli: trita finemente lo scalogno, scalda una casseruola o una padella antiaderente dal fondo ampio con un giro d’olio e lascia imbiondire metà dello scalogno a fuoco medio, aggiungendo i gambi degli asparagi e lasciando rosolare per 2/3 min. Sala, pepa e copri a filo con un paio di mestoli di brodo vegetale precedentemente preparato, lasciando intenerire i gambi per circa 8 min. Una volta cotti, frullali a crema e tieni da parte nel bicchiere del miniprimer. Nella stessa casseruola o padella, fai rosolare l’altra metà dello scalogno con un giro d’olio, aggiungi il riso e lascialo tostare a fiamma medio-alta per circa 3 min (il riso sarà tostato quando, avvicinando il dorso dell’indice, sentirai quasi scottare il dito). Sfuma quindi con il vino lasciandolo evaporare a fiamma alta, riabbassa portando a fuoco medio e inizia a bagnare con il brodo, che dovrai aggiungere gradualmente ogni volta che il riso si asciugherà. È fondamentale seguire il risotto senza mai abbandonarlo, mescolarlo con cura e delicatezza e controllarne sempre lo stato: mai lasciarlo asciugare troppo, mai inondarlo di liquido! Verso fine cottura – saranno passati dai 15 ai 17 min – aggiungi la crema ottenuta con i gambi degli asparagi, le punte e il salmone. Una volta portato a fine cottura (assaggia, sempre!), sala e pepa a piacere, aggiungi la scorza di limone e, a fiamma rigorosamente spenta, manteca con parmigiano e un giro d’olio evo a crudo. Il tuo risotto, colorato, gustoso e fresco, è pronto per essere impiattato e assaporato con gioia!

Tags: , , ,

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu