Pizza primavera con farina integrale

folder_openAlimentazione
commentNessun commento

Primavera alle porte: venticelli freschi e delicati, alberi profumati e in fiore, cieli limpidi e soleggiati. E noi vorremmo respirarne l’atmosfera vivace stando sempre all’aria aperta. Quest’anno, però, qualcosa di più grande ci ha colti alla sprovvista e siamo costretti a posticipare il tanto atteso tête-à-tête con la natura. Ma mai perdersi d’animo! Sfruttare il tempo libero a disposizione in questo momento è quanto dimeglio si possa fare. Regola numero uno, allacciare i grembiuli e mettersi all’opera: regaliamo ai nostri palati qualche piccola gioia e risolleviamoci l’umore! Questo giovedì, abbiamo deciso di concederci uno sfizio in più… e di auto-sfidarci con una ricetta più challenging.

Oggi, celebriamo l’italianità su tavola: pizza! Fa bene al cuore e all’anima, ma soprattutto – se consumata una tantum epreparata con i tempi di lievitazione e gli ingredienti giusti –non fa ingrassare! Te la proponiamo, infatti, in versione light: pochissimo lievito dibirra per un impasto ad alta digeribilità, farina integrale per un profumo rustico e una maggior croccantezza, una lievitazione medio-lunga per occupare quell’eccesso di tempo a casa che tanto ci spaventa, ma anche per non intaccare la silhouette. Condimento protagonista della nostra pizza leggera, delle ottime verdure al forno: per quel tocco di colore primaverile che scalda il cuore e di cui tanto abbiamo bisogno in questo momento storico, e per lasciare la pancia soddisfatta senza appesantirla!

Ingredienti (1 teglia rettangolare)

Per l’impasto:

– 300 g farina integrale di farro o kamut

– 200 g farina manitoba

– 400 ml acqua a temperatura ambiente

– 1,5 lievito di birra secco

– 1 cucchiaio olio EVO

– 10 g sale fino

– ½ cucchiaino zucchero di canna

– Farina integrale q.b. per le pieghe

Per il condimento:

– 600 g ricotta vaccina

– 1 melanzana

– 2 zucchine

– 1 carota

– 5 pomodori Piccadilly o San Marzano

– Olio EVO, sale, basilico, origano e pepe nero q.b.

Procedimento

Ti sfidiamo con una difficoltà di esecuzione leggermente maggiore delsolito… e un pizzico di pazienza in più!Inizia dall’impasto, che ti consigliamo di preparareal mattino (la lievitazione richiede dalle 6 alle 8 ore): mischia le farine per un totale di 500 g, tenendo da parte il resto. In una ciotola, mischia 400 dei 500 g di farina con il lievito, quindi aggiungi lo zucchero e tutta l’acqua mescolando con un cucchiaio di legno. Otterrai un impasto molto colloso, è del tutto normale. Copri con pellicola e lascia lievitare in forno spento con luce accesa a una temperatura di circa 20 gradi, per un tempo variabile dalle 6 alle 8 ore fin quando non vedrai l’impasto triplicare di volume. Il risultato post lievitazione sarà un impasto ancora molto morbido e pieno dibolle in superficie. Nel frattempo, anticipati con le verdure: tagliale longitudinalmente a fette sottili (ma non troppo, o bruceranno in forno!), condiscile in una ciotola con olio, sale, pepe, basilico e origano freschi a piacere e infornale su teglia ricoperta da carta forno a forno preriscaldato statico, 200 gradi per 10/15 min. Sforna e lascia raffreddare. Trascorse le ore di lievitazione dell’impasto, passa all’incordatura, ossia alla formazione di una “palla” lavorabile: versa a fontana il resto delle farine mischiate al restante lievito su un piano da lavoro e aggiungi l’impasto lievitato. Con una raschietta di metallo, sbatti più volte l’impasto rigirandolo su se stesso senza ancora aggiungere farina. Una volta che avrà preso la “corda”, quindi si sarà compattato, aggiungi l’olio e per ultimo il sale. Sbatti ancora l’impasto fino a ottenere un composto liscio e omogeneo – che risulterà ancora leggermente colloso. A questo punto, aggiungi un paio di cucchiai di farina integrale sul piano da lavoro e altra sopra l’impasto, cominciando a dare delle pieghe con le mani infarinate: porta il lembo destro al centro dell’impasto, poiil sinistro, poi il superiore e poi l’inferiore, a mo’ di portafoglio. Ripeti per 4 volte finché l’impastonon è diventato gonfio e ormai asciutto. A questo punto, è pronto per l’utilizzo! Infarinati le mani e disponi l’impasto al centro di una teglia rettangolare cosparsa di un abbondante giro d’olio. Tira i lati dell’impasto allargandoli delicatamente con i polpastrelli verso i bordi, cercando di non scoppiare le bolle. Lascia riposare in teglia a forno spento per circa 30/45 min. Tira fuori la teglia, preriscalda il forno a 250 gradi e inforna per i primi 12 min nella parte più bassa del forno. Ritira fuori la teglia, cospargi la pizza di ricotta ben sgocciolata aggiungendo un filo d’olio e inforna nuovamente ma nella parte media per circa 10 min. Una volta cotto il fondo, aggiungi anche le verdure e lascia cuocere per altri 5 min nella parte più alta del forno, finché il bordo non risulterà bello dorato e croccante. Sforna la tua pizza light e colorata, goditela senza rimorsi e coccolati un po’!

.

Tags: , ,

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu