Idrata e proteggi la tua pelle in inverno

folder_openBenessere
commentNessun commento

Metà gennaio, clou della stagione invernale. E manca ancora tutto febbraio per poterci finalmente liberare di almeno uno di quegli infiniti,fastidiosi strati a cipolla! Per il momento però, sciarpe, guanti e cappelli – che ci piaccia o no – restano un must del nostro abbigliamento quotidiano. E non solo per proteggerci da raffreddori, mal di gola e influenze: un’attenzione ancora più speciale va, infatti, alla nostra pelle. Ma vediamo di spiegarci meglio!

Per quanto sia più automatico incremarsi e cimentarsi nei più svariati trattamenti, impacchi e maschere d’estate, tendenzialmente per questioni di mero carattere estetico, è d’inverno che la nostra povera pelle – bersagliata da temperature che sfiorano lo 0 e ventate d’aria gelida –necessita di più coccole. Freddo pungente, sbalzi termici e vento freddo e a volte incessante, sottopongono l’epidermide non solo a stress superficiali, ma a veri e propri traumi sistematici: arrossamenti, screpolature, secchezza e perdita di elasticità rendono infatti la pelle più vulnerabile alle infezioni e all’azione nociva di inquinamento e altri agenti atmosferici.

In quest’ottica, idratazione e protezione devono essere – in questi mesipiù che mai – all’ordine del giorno. Una beauty routine attenta e mirata, che non si limiti quindi all’utilizzo di banali creme idratanti, ma che includa trattamenti specifici per ogni singola parte del corpo, dal viso alle mani, e che soprattutto consenta di nutrire la pelle in profondità con formule più ricche e grasse, creando una sorta di barriera protettiva anti-gelo. Focus, insomma, su detersione della pelle – evitando ad esempio prodotti aggressivi che ne impoveriscono lo stratoidrolipidico – idratazione, nutrimento e protezione. Eccoti dunque alcuni consigli utili per coccolare la tua pelle in questi ultimi, e più rigidi, mesi invernali.

1. Inizia dall’alimentazione– Che le buone abitudini partano dal tuo organismo! A tavola, dunque, più frutta e verdura, soprattutto ortaggi di stagione, un verotoccasana per pelle e capelli in quanto fonte essenziale divitamine e sali minerali. Focus particolare sulle vitamine A, C ed E, che meglio delle altre ti consentiranno di rafforzare, illuminare ed elasticizzare la tua pelle. Ovviamente, una simile cura alimentare non può che essere integrata dalla giusta quantità di acqua quotidiana; rigorosamente e sempre con te, in ufficio o in palestra, una bella bottiglia per reintegrare liquidi!

2. Idratazione e protezione del viso – Più che ovvio, è la pelle del viso ad essere più minata dagli stress del gelo invernale, essendo l’unica completamente esposta. Sciarpe e cappelli, quindi, non basteranno. Proteggila utilizzando cosmetici appositamentestudiati per il grande freddo, ossia formule emollienti più grasse, che idratino la pelle a fondo. Anche qui, tuttavia, una texture emolliente non è sufficiente. Includi nella cura del viso: una maschera ultra idratante almeno una volta alla settimana; un trattamento per la ricostruzione e la rigenerazione epidermica; un detergente delicato elenitivo, che non attacchi ulteriormente lo strato superficiale; uno schermo con protezione UVA e UVB, perché d’inverno come d’estate, specie in montagna, il sole picchia!

3. Labbra e mani – Spesso dimenticate da Dio, sono invece tra le parti più vulnerabili alle intemperie invernali, in particolare alle ventate di gelo e alle forti escursioni termiche tra giorno e notte. In entrambi i casi, dunque, barriera costante. Per la zona bocca, opta per uno schermo quasi totale sulle labbra da applicare anche più volte al giorno(prevenzione), e per un balsamo labbra a base di burro di Karité, ricco di vitamine e sostanze nutrienti, o di Centella Asiatica, un pianta orientale che favorisce l’elasticità e la produzione di collagene naturale (protezione). Per le mani, che d’inverno si riempiono di fastidiose grinze assumendo un aspetto piuttosto “aged”, ti consigliamo formule con principi lenitivi e nutrienti, ossia creme a base di glicerina, o di burro di Karité, vitamine A ed E , per riattivare la naturale capacità di reidratazione della pelle, o – ancora – a base di olio di mandorla, miracoloso per le cuticole infiammate.

4. Nutrimento del corpo – La tattica multistrato, per quanto utile, non è sufficiente. Per quanto il corpo sia protetto e nascosto dietro collant, vestiti, pantaloni e cappotti, l’epidermide continua a soffrire. Per proteggere e idratare al meglio il tuo corpo, dovrai quindi dedicarti a diversi step, a partiredalla detersione. Sotto la doccia, rigorosamente saponi delicati e soprattutto ricchi di agenti idratanti.Eventualmente, potrai sostituire al bagnoschiuma delicato una crema-balsamo doccia, da applicare e risciacquare esattamente come un normale sapone. Passa quindi, fuori dalla vasca, a un rigenerante massaggio fai da te a base di formule nutrienti quali olio di Argan, olio di cocco, olio di Jojoba e olio di mandorla. Miracoloso anche l’olio d’oliva, che potrai utilizzare insieme al sale grosso per uno scrub che elimini cellule morte escrepolature. Ultima, non per importanza, la modalità:applica sempre il tuo olio o la tua crema in ambiente umido – quindi in bagno dopo la doccia – peruna stesura più uniforme, e associa all’idratazione quotidiana home made un trattamento biorivitalizzante intensivo una volta al mese dal tuo dermatologo!

Tags: , , , , , , , , , , ,

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu